Litorale d’amare – Editoriale

Caserta, 20 luglio 2011 16:13

L’estate è arrivata, acclamata da tutti dopo un’intensa e interessante prima parte di 2011. E’ tempo di assestamenti (soprattutto per le nuove  amministrazioni nate all’indomani delle votazioni di maggio) e di bilanci (previsionali e non). quiCaserta non va in vacanza, saremo in edicola e in distribuzione su tutto il territorio provinciale anche nel mese di agosto. Soprattutto, raggiungeremo i nostri lettori in città come al mare: le copie di questo numero, infatti, saranno disponibili in tutti i lidi del litorale domizio. Dieci pagine del giornale sono riservate allo Speciale Mare (che vedrà un’appendice anche sulla nostra prossima uscita), viste le eccezionali novità sul litorale: i dati Arpac hanno sentenziato la riammissione alla balneabilità di gran parte della costa domitio-flegrea. Ringraziamo le persone e le istituzioni che ci hanno agevolato nella raccolta e comprensione di freddi dati, oltre che nella conoscenza di uno scenario fatto di cauta, ma ritrovata fiducia, di ambiziosi progetti per il futuro, di appelli a non abbassare la guardia. Ma se da un lato i casertani vengono esortati a ripopolare le spiagge nostrane, dall’altro sindaci, commercianti, albergatori e operatori turistici avvertono che l’opera di rilancio è appena agli albori. C’è ancora tanta strada da fare, tra innumerevoli difficoltà  e, da oggi, con tante speranze fondate in più. I mezzi di comunicazione sono chiamati ancora una volta a recitare il loro ruolo. Per la cultura anglosassone, il giornalismo deve agire come cane da guardia del cittadino (watchdog), facendosi paladino del pubblico interesse contro le ingiuste decisioni dei poteri forti. Alcuni, però, confondono questa missione con l’ossessiva e fuorviante ricerca del sensazionalismo a tutti i costi. E allora, prendendo spunto dall’imprenditrice Imelde Sello, occorre dare più spazio alle buone notizie, facendo “passare ai cittadini il messaggio di un mare tornato pulito e balneabile, altrimenti non si riuscirà mai ad arrestare la fuga verso le coste di Formia, Gaeta, Sperlonga”. Tira un’aria nuova, come detto, anche in diversi comuni della nostra provincia: i nuovi sindaci del casertano saranno protagonisti di un evento che quiCaserta sta progettando per la metà di settembre. Infatti, in concomitanza con i loro primi cento giorni di governo cittadino, gli amministratori saranno invitati a una tavola rotonda allargata. Primi impegni e provvedimenti, proposte e criticità, oltre a uno sguardo attento alle dinamiche del mondo della comunicazione istituzionale: l’appuntamento si annuncia ghiotto, vi terremo aggiornati su data e location. Su questo e sul prossimo numero, ampio spazio alla rubrica degli eventi estivi: in tal senso, è stato scongiurata sul filo di lana la cancellazione del TeanoJazz (vedi pag. ), che quest’anno celebra l’Unità d’Italia in compagnia di giganti del calibro di John McLaughlin, Billy Cobham e Roy Hargrove. Non è giusto esultare per un rischio sventato, ma vanno senz’altro elogiati gli eroici sforzi degli organizzatori di quella che, vale la pena ricordarlo, è la più antica manifestazione di settore  della Campania.

Articolo presente in: Ultimo Numero
Copia link
Riccardo Dell'Aversana
Altri articoli di Riccardo Dell'Aversana
Scrivi a Riccardo Dell'Aversana Profilo facebook
Scrivi un commento
Stampa Articolo    Email This Post    Ingrandisci Testo
Powered by ligando srl
› Collegati
© Copyright 2009 quiCaserta.it testata telematica registrata presso il tribunale di Santa Maria Capua Vetere n.745. Editore: Ligando srl